Archive for October, 2016

h1

107 1988-07 Anghiari, Castello di Sorci, si comincia a fare il pagliaio.

October 15, 2016
sotto una nuvola di paglia e pula

sotto una nuvola di paglia e pula

Fare un pagliaio è un arte, ma forse sarebbe meglio dire: era un arte. C’era sempre uno, il capo, che dirigeva i lavori, coadiuvato da un manipolo di lavoranti, che aspiravano un giorno d’essere al comando dell’impresa. Il pagliaio doveva venir su, crescere uniformemente, ben pressato, intorno al palo, il mitulo era la spina dorsale della struttura circolare. Questa era tonda e un po’ panciuta, per finire con una coperture spiovente, una specie di tetto che doveva far defluire il più possibile l’acqua piovana; la paglia non doveva marcire.   

Il lavoro era duro e quelle che vedete nella fotografie non sono graffiature nella pellicola: la paglia che cadeva dall’alto sugli artificieri creava un turbinio di pagliuzze e di pula. Era difficile respirare e la gola era sempre secca e per questa non mancavano frequenti bicchieri di vino, per dar coraggio!

Questa trebbiatura al Castello di Sorci fu organizzata con scopo di beneficenza e la festa del pagliaio finito, con tanto di tricolore al vento in cima al mitulo, culminò con una cena tradizionale nell’aia, tagliatelle col sugo d’oca.

Le donne di Primetto non si smentirono: fu una cena epica, come l’impresa.

Oh, mi dimenticavo: c’era anche un trattore Super Landini.

 

Fausto Braganti

 

Marblehead, 15 ottobre 2016

 

Il mio blog di memorie M’Arcordo… www.biturgus.com/

Ho pubblicato il libro “M’Arcordo…” che può essere acquistato nelle librerie di Sansepolcro. Questo è un breve filmato dell’inizio della presentazione del libro avvenuto nella   sala consiliare (quella che io chiamo “sala del biliardo”) del Comune di Sansepolcro, 25 aprile 2015. https://www.youtube.com/channel/UCIv_Swz8a2By9GgwY0QKqLw/videos

 

E questo è il sito dedicato al http://il-dottore-fotografo-alla-grande-guerra.com/

 

 

 

 

Advertisements
h1

066 1985-10 Sansepolcro, Gino e Giorgio.

October 8, 2016
Gino e Giorgio davanti al negozio di antiquariato di Gino

Gino e Giorgio davanti al negozio di antiquariato di Gino

Anche il negozio di antiquariato per la Via Maestra di Gino Tarducci era una tappa obbligatoria delle mie visite a Sansepolcro. La mia prima domanda era sempre la stessa:

“Ma cosa hai trovato di bello? Fammi vedere.”

E lui subito mi portava in giro per il negozio mostrandomi le sue ultime scoperte. Fu forse proprio in questa occasione che mi mostrò un antico vaso da notte, una di quelli di coccio col coperchio, pieno di scudi di Canapone. Ma questa storia l’ho già raccontata nel mio blog M’Arcordo…

Giorgio Biagioli viaggiava molto, viaggiare era il suo lavoro, dopo tutto un comandante Alitalia non passa le sue giornate dietro ad una scrivania. Anche lui ogni volta che passeggiava per la Via Maestra si fermava a salutare Gino. Ho scritto anche di Giorgio sul mio blog, fra l’altro di quando partiva presto al mattino dal Borgo con una pagnotta di pane che andava a prendere al forno e nel primo pomeriggio me lo consegnava a Boston: che nel regalo.

Immancabilmente dopo un po’ di chiacchiere, pettegolezzi sugli ultimi eventi locali Gino proponeva:

“Andiamo a bere qualcosa.”

Giorgio e Gino al Caffe' delle Stanze

Giorgio e Gino al Caffe’ delle Stanze

Non si andava lontano: al Caffè delle Stanze. Era quella un’ulteriore opportunità per ascoltare Gino che ci narrava le sue epiche avventure.

Queste immagini di quel giorno d’ottobre del 1985 mi riportano il ricordo di quel rituale assieme ai due cari amici: negozio e caffè.

Sorrido nel rivederli e ho il cuore pieno di tanta malinconia.

Gino e Giorgio erano i miei amici.

Fausto Braganti

Marblehead, 7 ottobre 2016

ftbraganti@verizon.net

Il mio blog di memorie Borghesi “M’Arcordo…” www.biturgus.com/

copertinaHo pubblicato il libro “M’Arcordo… Storie Borghesi” che può essere acquistato nelle librerie di Sansepolcro.