h1

025 1980-06 Sansepolcro, la processione del Corpus Domini (a)

April 15, 2012

1980 Precessione del Corpus Domini

Penso che questa sia stata l’ultima volta che ho visto una processione a Sansepolcro, penso proprio che fosse quella del Corpus Domini. Mi sembra di riconoscere Don Luigi Boninsegni, mio professore di religione al Liceo.

Il Sor Licionio mi raccontava, e nella sua voce c’era un tono triste di rimpianto, d’un tempo quando le processioni religiose non erano permesse. Ebbi conferma di questa affermaziona quando vidi un manifesto del prefetto d’Arezzo (forse 1890?) in cui si proibiva qualsiasi raduno religioso per evitare disturbi alla quiete pubblica. I sentimenti anticlericali dalle nostre parti erano forti e radicati; quelli erano i tempi che anche Giordano Bruno ebbe la sua via e proprio in fronte a Sant’Agostino. I tempi mutarono all’inizio del secolo, i cattolici con il bonario ed interssato consenso di Giolitti piano piano rientrarono nella scena politica. Nel 1903-04 il vescovo per la prima volta ebbe il permesso di fare una processione. Temendo problemi le autorità d’Arezzo mandarono a Sansepolcro dei soldati e con la baionetta in canna fecero da scudo quando i religiosi che per la prima volta, dai tempi dell’Unità d’Italia, sortirono dal Duomo. Sempre secondo il Sor Licinio volarono delle patate.

Nel 1929, dopo i patti Lateranenzi, per la processione del Corpus Domini il vescovo Ghezzi offri l’onore di tenere i pali del baldacchino ai giovani fascisti. Il mi’ babbo fu uno dei prescelti e nonostante le sue proteste gli toccò andarci. Non fu contento per niente.

Nel quartiere italiano di Boston, come in tant’altre città nordamericane, in l’estate ci son processioni quasi ogni domenica. Non ci sono mai preti e la chiesa ufficiale non vuole essere coinvolta in queste manifestazioni paganeggianti con Santi (quasi sempre sconosciuti al gran pubblico, come Sant’Agrippina di Mineo protrettrice contro la lebbra) e Madonne (a volte misteriose come quella della Cava), che i devoti portano in giro coperte di dollari per strade intasate dai venditori ambulanti.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: